Origini interessanti, strane e divertenti…

Dato che gli ultimi post linguistici che ho pubblicato sembrano essere stati apprezzati da visitatori, amici e conoscenti, ecco qui un nuovo post di “curiosità linguistiche”.

Questa volta ho deciso di ispirarmi a un articolo pubblicato da “Business Insider” e riportare l’etimologia abbastanza particolare di alcune parole di uso comune che magari (fino a oggi) ignoravate completamente. Non sempre infatti pensiamo a quale possa essere l’etimologia di molte parole che utilizziamo, eppure tantissimi nomi ed espressioni che usiamo quotidianamente hanno alle “spalle” storie ed episodi interessanti e perfino divertenti.

Oggi quindi vorrei presentarvi cinque storie “nascoste” in cinque semplici parole.

Avocado: chi non conosce questo frutto di colore verde e di forma ovale? Ebbene, dovete sapere che avocado deriva dalla parola azteca ahuacatl che letteralmente significa…testicolo. Oltre a fare riferimento alla forma del frutto, l’avocado è considerato anche un cibo afrodisiaco, quindi non è poi così strano che sia stato scelto un nome del genere.

avocado

Jumbo: in Italia associamo questo nome soprattutto agli aerei 747, ma in inglese Jumbo è un aggettivo che si riferisce a qualsiasi cosa di grandi dimensioni. Perché? Il motivo è molto semplice: nel 1880 questa parola divenne popolare in Inghilterra perché era il nome di un grande elefante dello Zoo di Londra. Da lì a utilizzare Jumbo come aggettivo per descrivere qualsiasi cosa gigantesca, il passo è stato breve.

JumboElephant

Alfabeto: l’etimologia di alfabeto è abbastanza facile da intuire. La parola infatti deriva dalle prime due lettere dell’alfabeto greco, alfa e beta. Ma alfa e beta da dove derivano? Ebbene, alfa deriva dal fenicio aleph, ovvero bovino. Ma perché? La A maiuscola, come oggi la conosciamo, in passato era rappresentata rovesciata e, se ci fate caso, in questa posizione assomiglia al muso triangolare di un bovino. Beta invece deriva da beth, che significa casa ed era rappresentata come un rettangolo diviso in due «stanzette».

Alfabeto_corbetta 

Assassino: questa parola è arrivata al latino partendo dall’arabo. Durante le Crociate infatti i membri di una setta estremista mussulmana erano soliti consumare enormi quantità di hashish prima di avventurarsi in missioni in cui erano incaricati di uccidere i capi della fazione opposta. Queste persone cominciarono a essere chiamate hashishiyyin, ovvero «persone che usano l’hashish». Pronunciate male la parola per qualche secolo e otterrete «assassino».

creed

Robot: non molti lo sanno, ma robot non è una parola inglese. In realtà è una parola che deriva da una delle lingue più complicate d’Europa, ovvero la lingua ceca. In Ceco, robota significa lavoro forzato e a sua volta è un termine che deriva dall’antica parola slava rabota (servitù). Il termine robot fu utilizzato per la prima volta nell’opera di teatro R.U.R. dallo scrittore cecoslovacco di fantascienza Karel Čapek

robot1

Se avete voglia di aggiungere l’etimologia di altre parole, basta solo commentare questo post!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...