Aggiornare il proprio vocabolario in molte lingue…

Una delle cose più difficili da fare per chi studia lingue è sicuramente tenere vivo e aggiornato il proprio vocabolario in tutte le lingue studiate, cercando di portarle avanti in maniera quasi parallela e di sapere più o meno le stesse cose in tutte le lingue che si conoscono.

Per farlo, uno degli esercizi più utili può essere quello di sfruttare i famosi “testi paralleli”, ovvero testi che trattano lo stesso argomento, ma presi da fonti in lingua diversa. Oltre ad aver modo di trovare e di studiare gli stessi concetti, parole e termini, concentrarsi sui testi paralleli permette anche di analizzare come culture e lingue diverse affrontano a proprio modo un determinato argomento, mettendo in evidenza determinati aspetti e magari tralasciandone altri.

Giornali

Un ottimo modo per notare tutto ciò è quello di analizzare come diversi giornali o testate presentano la stessa notizia, facendo una piccola rassegna stampa multilingue che permette di imparare moltissimo dal punto di vista terminologico e di tenersi aggiornati su cosa sta accadendo nel mondo.

Un esempio: la notizia delle nomine di Susan Rice e Samantha Power rispettivamente a consigliere per la sicurezza nazionale e ad ambasciatrice all’ONU dell’amministrazione Obama.

Ecco come il tutto è raccontato da:

The Economist (inglese): http://www.economist.com/blogs/democracyinamerica/2013/06/barack-obama-s-foreign-policy-team
El País (spagnolo): http://internacional.elpais.com/internacional/2013/06/05/actualidad/1370432898_374656.html
Le Monde (francese): http://www.lemonde.fr/ameriques/article/2013/06/05/susan-rice-rejoint-barack-obama-a-la-maison-blanche_3424565_3222.html
Ekot (svedese): http://sverigesradio.se/sida/artikel.aspx?programid=83&artikel=5556910
Der Spiegel (tedesco): http://www.spiegel.de/politik/ausland/us-praesident-obama-stellt-sicherheitsberaterin-rice-vor-a-904035.html

Interessante?

Se la cosa vi è sembrata carina, provate a farlo con le cronache delle partite di calcio o di altri eventi sportivi…vi posso assicurare che in quel caso le differenze si noteranno ancora di più, soprattutto quando giocano le nazionali!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...